Il Patrimonio
Valorizzare il Patrimonio Culturale per un nuovo inizio
I Monti Sibillini e le aree limitrofe sono stati fortemente colpiti dal terremoto del centro Italia del 2016. Un sisma che ha distrutto intere città e paesi e reso per lunghi periodi inaccessibili alcune aree del Parco.

Un territorio un tempo vissuto attivamente che vive ancora oggi una lunga fase di crisi, aggravata ulteriormente dall’emergenza Covid e dai ritardi della ricostruzione.

Un luogo che soffriva del resto da decenni, come tante altre aree montane, una crisi di identità culturale e di spopolamento demografico e il cui antico patrimonio di tradizioni e leggende è a rischio di definitivo oblio con la scomparsa degli anziani e con loro racconti tramandati di generazione in generazione intorno al fuoco.

Con il progetto Magic Mountains vogliamo contribuire a creare valore e consapevolezza di questo inestimabile patrimonio per un territorio ferito che vuole risorgere, lanciando un messaggio positivo che possa attirare attenzione e nuove energie per un nuovo inizio.

Lavoriamo per raccogliere testimonianze sul territorio della memoria degli anziani, intervistare studiosi e appassionati, esplorando archivi e progetti già realizzati in passato per creare, collegandoli in rete, una piattaforma aperta e in evoluzione, in cui preservare e divulgare in modo serio e scientifico, storie e leggende locali così come i messaggi e valori universali che esse contengono. 

Le Montagne magiche e le loro leggende dimenticate sono il simbolo stesso della crisi dell’uomo nel contemporaneo, ma anche una grande opportunità per la riscoperta, la rinascita e propulsori di nuove energie, per immaginare il futuro.

MA VOI LE FATE LE AVETE MAI VISTE? “BEH, LE FATE VERE NO L’HO VISTE, PERCHÉ ALL’EPOCA MIA ERANO GIÀ TRAMONTATE”

Armando